Ti trovi in:

Home » Territorio » I luoghi dell'arte » chiesa dell'Assunta

chiesa dell'Assunta

di Venerdì, 15 Aprile 2016 - Ultima modifica: Sabato, 30 Aprile 2016

La Chiesa di Santa Maria Assunta, capolavoro barocco

Immagine decorativa

La storia non ha lesinato alterne vicende e qualche colpo di scena al cantiere della Chiesa di Santa Maria Assunta che, ancor prima della posa e benedizione della prima pietra il 28 luglio 1651, fu vissuta come il tangibile simbolo dello sforzo collettivo di una società ricca e colta che, per realizzarla, guardava alle produzioni culturali che prendevano vita nell’Italia settentrionale. Eretta nella piazza principale del paese, la Chiesa di Santa Maria Assunta si mostra grandiosa, ricca e imponente. Dedicata a Maria Assunta rappresentata nel trittico che sormonta il portale insieme ai Santi Rocco e Sebastiano, cui era intitolata la piccola cappella preesistente, la chiesa stupisce per le sue raffinate policromie e il movimento volumetrico degli interni. Sette gli altari barocchi realizzati dai Benedetti, la dinastia di architetti, artigiani e scultori di Castione di Brentonico, con marmi colorati provenienti dalle cave del Monte Baldo. Numerose anche le opere pittoriche, tra cui le pale di Guercino, Stefano Catani e Andrea Celesti e le quattordici stazioni della Via Crucis settecentesche del trentino Ignazio Paluselli.  Progettata dagli architetti Gian Domenico Visetti e Lelio Pellesina, due secoli dopo la sua realizzazione la chiesa è stata oggetto di importanti interventi per l’ampliamento dell’aula e la decorazione della volta ad opera degli artisti lombardi Gaetano Cresseri e Francesco Rossi.

Posizione GPS

Immagini riferite a "chiesa dell'Assunta"

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam