Ti trovi in:

Home » Territorio » Natura e paesaggio » ciclabili

ciclabili

di Venerdì, 01 Aprile 2016 - Ultima modifica: Sabato, 30 Aprile 2016

Fuori pista: una pedalata nella storia

 

Immagine decorativa

Muoversi in libertà, da soli o in compagnia, su percorsi protetti e lontani dal traffico. Scoprire il territorio in maniera “lenta”. Seguire la voce del cuore concedendosi, di quando in quando, momenti di sosta per lasciare libero lo sguardo di accarezzare il paesaggio o fissarsi sui dettagli di un manufatto. Sono sempre di più gli appassionati delle due ruote che scelgono di conoscere il territorio con un approccio dolce. In una regione attraversata da una fitta rete di piste ciclabili, anche il territorio di Avio offre agli amanti della mobilità alternativa la possibilità di un itinerario straordinario, proprio a partire dal tracciato dell'antica Via Claudia Augusta che univa Ostiglia con Augsburg, passando per Trento e Verona, due città oggi collegate con una pista ciclabile che corre lungo l'asta del fiume Adige ed è servita da un efficiente servizio di treni che nelle numerose piccole stazioni lungo il percorso raccolgono chi pensa di aver già dato abbastanza.A partire dall'area sosta del bicigrill il cicloamatore potrà, poi, addentrarsi nelle strade poco trafficate dei diversi borghi del nostro comune, raggiungere il castello, la Casa del Vicario, l'Antica Pieve, per portasi, poi, a Borghetto e a San Leonardo. Infine, attraversando i vigneti del territorio, si potrà riprendere la ciclabile. Un anello di pochi chilometri dove storia, natura e paesaggio si incontrano.

http://www.ciclabili.provincia.tn.it

http://www.piste-ciclabili.com/itinerari/135-via-claudia-augusta-borghetto-trento

http://bicicletta.bonavoglia.eu/itinerari/vr_rovereto.html

Immagini riferite a "ciclabili"